seguimi su:

500 pixel.com Flickr.com Facebook

 

english version

CSS3 Rollover Button by Css3Menu.com

CSS3 Rollover Button by Css3Menu.com


WORKSHOPS IN ALLESTIMENTO

IL BRAMITO
DEL CERVO


Durata = 2 giorni (1 notte)
Periodo = Settembre/Ottobre
Partecipanti =  da 3 a 7

I PAESAGGI DEL
PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO


Durata = 1 giorno
Periodo = da Settembre a Giugno
Partecipanti =  da 3 a 11

VIA LATTEA
E PAESAGGI NOTTURNI


Durata = 1 notte
Periodo = Settembre/Dicembre
Partecipanti = da 3 a 11
 

PAESAGGI E FAUNA
DEL COTO DONANA


Durata = 6 giorni (5 notti)
Periodo = Aprile/Maggio 2017
Partecipanti = 3 o 7
 


per prenotare e per informazioni contattatemi alla mia email

ALTRI WORKSHOPS

Scozia - Isola di Mull

L'isola di Mull si trova nella parte occidentale della Scozia. Questa isola e' quanto di meglio si possa desiderare per una vacanza fotografica. Presenta infatti scorci di paesaggio mozzafiato sia nell'interno che sulle coste, specialmente quelle verso il mare aperto. Ma nello stesso tempo offre la possibilita' di fotografare moltissimi animali quali cervi, foche, lontre, aquile di mare, poiane, beccacce di mare, pulcinella di mare e moltissime altre specie. Un tuffo nel meglio della natura sozzese.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 5 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

 

 

 

Scozia - Nord e Highlands

Il workshop si snoda in un anello che, partendo dal Parco del Glencoe, in cui sara' molto probabile fotografare il falco pescatore, oltre alle onnipresenti cince di ogni tipo, percorrera' in senso antiorario la parte orientale e settentrionale della Scozia, per poi attraversarla nella zona delle alte Highlands tra scenari mozzafiato e paesaggi incantevoli. Frequente l'incontro con immumerevoli cervi, foche, pucinella di mare, beccacce di mare, aquile e moltissime altre specie.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 5 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

Norvegia - regioni del Telemark e Hangardenvidda

Il workshop si svolgera' nella parte sud-occidentale della Norvegia, attraversando la splendida zona del Telemark e dell'altopiano dell'Hangardervidda in una sequenza di laghi, fiumi, e innumerevoli cascate. In particolare si fotograferanno alcune delle piu' belle cascate norvegesi ed europee quali Voringfossen, Twindfossen, Longfossen. Si percorrera' uno dei fiordi piu' grandi della Norvegia, l'Hangardenfiordd. Piu' che probabile l'incontro con le renne, meno, ma sempre possibile, quello con l'alce. Moltissime specie di avifauna terrestre e marina tra cui la Bald Eagle, l'aquila testa bianca.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 5 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

Spagna - Parco del Coto Doñana

Il Parco Naturale del Coto Doñana e', senz'ombra di dubbio, il miglior luogo in Europa per la fotografia di avifauna. Circa 6 milioni di individui di innumerevoli specie differenti (praticamente la metà tutte le migratrici europee) passano ogni anno per questo parco. In certi periodi dell'anno si assiste a spettacoli di migliaia di aironi raccolti insieme intorno ad uno stagnone. Inoltre vi sono degli endemismi come la Gazza azzurra e particolarismi assoluti quali i camaleonti della Huelva. Se il vostro sogno e' fotografare l'avifauna come foste in un safari africano, questo e' senza dubbio il workshop adatto.

Periodo: aprile/maggio/ottobre
Durata: 5 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti

 

Parco Nazionale del Circeo

Whytake.net

Il Parco Nazionale del Circeo e' uno dei quattro parchi storici italiani, insieme al Gran paradiso, allo Stelvio e al Parco d'Abruzzo. E' un parco pieno di problemi, determinati soprattutto dal fatto che al suo interno vi sono citta' ed aree coltivate. Ma, se si sa' dove cercare offre ancora numerosi spunti fotografici sia per il paesaggio che per gli animali, in specie l'avifauna. L'area e' interessantissima per la migrazione con moltissime specie. Ogni periodo dell'anno e' ottimo per qualche tipo di fotografia.

Periodo: tutto l'anno
Durata: 1 giorno
Gruppo: da due a 5 partecipanti almeno

 

Parco Nazionale del Circeo - le Pozze di Marea

Il promontorio del Circeo offre spunti fotografici molto interessanti per la fotografia di paesaggio. In particolare vi sono delle aree in cui si sono formate delle pozze di marea che sono molto fotogeniche da fotografare, soprattutto al tramonto. L'esposizione alla luce del tramonto e' perfetta ed i risultati sono garantiti. Inoltre dalla sommita' del monte Circeo si gode una splendida vista sulla costa e, nelle giornate migliori, sono visibili le isole pontine ed addirittura quelle del Golfo di Napoli.

Periodo: tutto l'anno
Durata: 1 giorno
Gruppo: da due a 5 partecipanti almeno

 

Isole di Ponza e Ventotene

L'arcipelago pontino si trova al largo della costa del sud del Lazio, ad una distanza minima di circa 15 miglia. Si compone sostanzialmente di 5 isole suddivise in due gruppi. A nord Ponza, Zannone e Palmarola e piu' a Sud Ventotene e Santo Stefano. Gli spunti per la fotografia di paesaggio sono innumerevoli ed i risultati sono garantiti. In particolare le isole di Ponza e Ventotene, quelle più facilmente raggiungibili, Qui piu' che altrove e' necessaria una ottima conoscenza dei luoighi e degli orari migliori.

Periodo: giugno-luglio-agosto
Durata: 3 giorni
Gruppo: 3-4 partecipanti almeno

Parco nazionale d'Abruzzo - i colori autunnali

Il Parco Nazionale d'Abruzzo e' uno dei 4 parchi storici italiani. Si estende interamente in aree montane e quindi e' particolarmente adatto a chi ama la fotografia in montagna. Il parco e' interessante tutto l'anno ma in autunno si tinge di colori incredibili. Aceri, faggi, betulle, castagni, olmi e innumerevoli altre specie di piante, si colorano di tutte le tinte del rosso e dell'arancio offrendo scorci spettacolari. In particolare alcune zone di Campo Imperatore, un altipiano a circa 1500 metri di altitudine, offrono spettacoli assoluti.

Periodo: giugno-luglio-agosto
Durata: 2 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

Il bramito del Cervo

In ottobre il Parco d'Abruzzo si riempe di suoni possenti e profondi. Sono i bramiti dei grossi maschi di cervo che si contendono le femmine ed i territori. In alcune circostanze particolari ed in alcuni luoghi precisi e' possibile fotografare il bramito e, con un po' di fortuna l'accoppiamento e le lotte tra i maschi. Il periodo varia da Settembre ad Ottobre ma e' comunque molto limitato nel tempo e quidi questo workshop necessita di pianificazione preventiva e precisa. In alcune circostanze, per esempio in caso di forti nevicate, i grossi maschi tendono ad avvicinarsi ai centri abitati per sfuggire ai lupi, ed allora offrono ottimi spunti fotografici.

Periodo: settembre/ottobre
Durata: 2 o 3 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

I cervi del Parco Nazionale d'Abruzzo

I cervi sono ormai stanzialmente presenti in alcune precise aree del Parco d'Abruzzo ma in alcuni periodi dell'anno le condizioni metereologiche li costringono, anche per sfuggire ai lupi sempre piu' presenti ed aggressivi, in zone particolari dove possono essere fotografati agevolmente. Le femmine ed i piccoli non presentano problemi di sorta, mentre i maschi sono un po' piu' elusivi. Ma la neve invernale li costringe a scendere a quote piu' basse e, sapendoli trovare, sono poi abbastanza facili da fotografare. Inoltre, con una buona dose di fortuna, potrebbe essere possbile avvistare i lupi sulle loro tracce o mentre si cibano di qualche carcassa.

Periodo: gennaio/febbraio
Durata: 3 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

La fotografia notturna

La fotografia notturna e' un genere del tutto particolare che presuppone tecniche specifiche. La maggior difficolta' in questo tipo di fotografia, almeno nelle aree del centro Italia, e' data dall'inquinamento luminoso che fa si' che non vi siano molte aree idonee. Ma in alcuni luoghi e con condizioni particolari si riesce ancora ad ottenere cieli limpidi e privi (o quasi) di inquinamento luminoso.

Periodo: tutto l'anno
Durata: 1 o 2 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

La fotografia Macro

Ho iniziato a fotografare, ben piu' di trenta anni fa ormai, facendo macrofotografia. E' questo un ambito che mi affascina e mi gratifica tantissimo ancora oggi. Se e' vero che i soggetti per la macro sono relativamente disponibili e comuni, e' altrettanto vero che fare una buona macro non e' affatto semplice. Questo workshop vi fornira' l'occasione di apprendere le tecniche giuste per ottenere delle buone fotografie macro.

Periodo: da maggio a settembre
Durata: 1 giorno
Gruppo: 2 partecipanti almeno

 

Il lago del Matese

Tre anni fa' ho scoperto questo posto in un'area abbastanza antropizzata, la bassa Campania. D'estate il lago del Matese non offre un grande spettacolo ma d'inverno il posto diventa uno dei luoghi in assoluto piu' belli che io abbia mai visto in Italia. Cio' e' dovuto a condizioni particolari di vento e freddo che fanno si che il lago ghiacci interamente (siamo a 1300 metri circa), e che il ghiaccio si presenti scolpito, a causa del vento, offrendo spunti fotografici clamorosi. L'aria cristallina e la presenza di montagne innevate a ridosso del lago, poi, fanno sì che si possa assistere a tramonti ed albe incredibili. Se verrete in questo luogo non lo dimenticherete facilmente.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 2 giorni
Gruppo: 4 partecipanti almeno

 

Il lago di Posta Fibreno

Nel sud del Lazio, in provincia di Frosinone si trova il lago di Posta Fibreno un vero gioiellino per chi voglia fotografare ambiente ed animali. L'area e' una riserva naturale ad ingresso libero e offre alcuni capanni da cui immortalare le specie presenti. In particolare e' area di nidificazione di anatre e folaghe. Soprattutto queste ultime sono talmente confidenti da fare i nidi a ridosso delle rive. Quindi e' possibile fotografare la nidificazione di questo animale e tutte le fasi della sua etologia. In particolare l'epoca dei piccoli appena usciti dal nido offre spunti fotografici veramente notevoli. Il lago offre rifugio, inoltre, a tantissime altre specie di uccelli.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 1 giorno
Gruppo: 3-4 partecipanti

La piana di Campo Imperatore

La spianata di Campo Imperatore e' un ambiente eccezionale per la fotografia di paesaggio. Il massiccio del Corno Grande del Gran Sasso, dolomitico ed imponente, si staglia in fondo alla spianata offrendo una quinta eccezionale alle fotografie. I monti intorno si specchiano in piccoli laghetti. La zona e' forse una delle migliori del centro Italia per la fotografia notturna. La zona e' irraggiungibile, causa la neve, nel pieno del periodo invernale, ma in tutti gli altri rappresenta un posto veramente spettacolare per la fotografia di paesaggio.

Periodo: da maggio a novembre
Durata: 2 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

Le valli di Petrella Liri

Questa zona dell'Abruzzo, in cui nasce e scorre il fiume Liri, e' estremamente comoda per la fotografia. Immensi boschi e faggete, valli montane con strade sterrate, calanchi e rupi offrono aree di sicuro interesse al fotografo. Inoltre su alcune rupi della zona, facilmente raggiungibili, nidifica una colonia di Grifoni che nei periodi giusti si possono fotografare facilmente. La zona è, tra l'altro, estremamente interessante per la fotografia notturna, essendo localizzata in un'area particolarmente povera di inquinamento luminoso.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 1 giorno
Gruppo: 3-4 partecipanti

 

Il Monte Semprevisa

Questa e' la mia montagna, nel senso che e' la piu' vicina al luogo dove abito. Pur essendo la piu' alta della provincia di Latina, non e' estrememente elevata (1600 mt) D'inverno pero' offre spunti fotografici certi sia per l'ambiente molto ben conservato sia per l'impagabile vista che offre sulla piana pontina fino al mare ad alle isole pontine e, nei giorni piu' limpidi, a quelle del golfo di Napoli.

Periodo: dicembre/gennaio/febbraio
Durata: 1 giorno
Gruppo: 2 partecipanti almeno

 

Il lago di Campotosto

A oriente del massiccio del gran Sasso si estende il Lago di Campotosto, un bacino artificiale che nei mesi invernali gela a volte completamente. In queste situazioni offre situazioni fotografiche paesaggistiche spettacolari, soprattutto all'alba ed al tramonto quando il massiccio del Gran Sasso si staglia sullo sfondo del lago gelato che si tinge di colori rossi e rosa assolutamente fantastici.

Periodo: giugno/luglio/agosto
Durata: 2 giorni
Gruppo: 4-5 partecipanti almeno

 

La piana di Castelluccio di Norcia

La piana di Castelluccio di Norcia e', probabilmente, uno dei luoghi maggiormente fotografati dell'Umbria e dell'Italia centrale. Questo soprattutto per il conosciutissimo fenomeno della fioritura, quando le coltivazioni di papavero, lenticchia ed altre essenze tingono la piana come una tavolozza di un pittore. In realta' questo fenomeno non e' facilmente fotografabile perche' e' variabile nel corso dell'anno e non sicuro come periodo. In questo caso, vista anche l'impossibilita di prenotazioni se non mesi prima, l'unico modo e' una gita di un giorno. Ma la piana e' magica anche d'inverno quando gela e ghiaccia interamente. E' una ottima zona anche per la fotografia notturna.

Periodo: giugno/luglio o periodo invernale
Durata: 1-2 giorni
Gruppo: 4 partecipanti almeno

 

Fai un regalo originale a chi vuoi bene:

Regalagli un Workshop

in una delle località

descritte in questa pagina.


top

 

© 2014 SCALIA PHOTOGRAPHY - Fotografia Fine Art di Natura e Paesaggio - tutti i diritti riservati